ringraziamenti

Il cammino della pianurizzazione è stato un’esperienza di unione e condivisione, e – pensiamo si possa dire – di amicizia e bellezza. Il merito è di tutte le persone che hanno partecipato, delle montagne delle valli Maira e Grana, della pianura cuneese, del fiume Stura e delle colline dell’Alta Langa.

Gli amici del rifugio partigiano della Margherita, il circolo culturale Clandestino e il Teatro della Rana (oltre a complimentarsi l’uno con l’altro) ringraziano:

chi ha camminato con noi con il sole e con la nebbia, con la pioggia e con la grandine;

la sezione ANPI di Dronero e Valle Maira che ci ha appoggiato fin dall’inizio del progetto;

gli amministratori locali che ci hanno accolto con calore e pazienza (Marco Marino sindaco di Pradleves, Albino Arlotto sindaco di Valgrana, Luca Serale assessore della Città di Cuneo, Claudio Paolazzo sindaco di Somano, gli amministratori di Bossolasco);

le amiche e gli amici che hanno scelto, letto e raccontato parole e storie di partigiani (Grazia Migliore, Enrica Traversa e le ragazze di Pradleves, Mauro Armando, Carlo Giordano);

le ristoratrici che ci hanno abbondantemente e gustosamente sfamati e dissetati (Debora delle Tre Verghe d’Oro di Pradleves, Maria della Trattoria Torinese di San Benigno, Teresa dell’Ostu ‘d Suman, i loro cuochi e le loro cameriere);

la parrocchia di San Benigno che ci ha riscaldati e ospitati;

il proprietario del bar Histoire di Roata Chiusani per averci reso il cammino meno difficile con il suo meraviglioso caffè e i volontari dell’Oasi della Madonnina, che con il loro impegno mettono a disposizione di tutti un posto meraviglioso a contatto con la natura;

il maestro Beppe Rolfo che ci ha sapientemente guidati sui sentieri dell’Alta Langa e i musicisti di Somano e dintorni che hanno suonato al Centro Rete di Garombo.

A tutti, arrivederci alla prossima camminata resistente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *